Mondo Impresa Agricoltura (25.10.2021) NOTIZIE

Nuovi fondi per gli investimenti nelle zone rurali

Il Ministero dell’agricoltura e dello sviluppo rurale avvierà, dal 29 ottobre 2021 al 31 gennaio 2022, la sessione per la presentazione delle domande di finanziamento per la sottomisura 6.2 “Sostegno all’insediamento di attività non agricole nelle aree rurali” i cui fondi disponibili sono di 50 milioni di euro. Inoltre, tra il 2 novembre 2021 e il 1° febbraio 2022, sarà avviata la sottomisura 6.4 “Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività non agricole”, in cui saranno stanziati 100 milioni di euro. Gli importi saranno destinati a sostenere la costituzione e lo sviluppo di micro e piccole imprese del settore non agricolo nelle zone rurali. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito dell’AFIR e del Ministero dell’Agricoltura.

Programma di aiuti per recinzioni elettriche e protezioni contro gli animali selvatici

Il Ministero dell’Ambiente ha stanziato, nell’ambito di un programma di aiuti, un massimale di 3,5 milioni di lei per richiedente per l’istallazione di dispositivo o recinzioni per impedire l’accesso ad animali selvatici nelle colture o negli insediamenti. Il contributo copre al 100% il valore delle spese ammissibili che spaziano dalla consulenza e assistenza tecnica, alla manodopera, nonché all’istallazione e all’IVA. La domanda dovrà essere presentata, con tutta la documentazione necessaria, attraverso posta o corriere con ricevuta di ritorno presso il registro dell’Amministrazione del Fondo Ambiente entro i termini previsti dal bando.

L’ammontare dei fondi europei erogati nel 2021

Negli ultimi 12 mesi, l’Agenzia per il finanziamento degli investimenti rurali ha erogato 582 milioni di euro al settore agricolo. Tali somme sono provenute dai fondi europei assegnati alla Romania attraverso il Fondo europeo per l’agricoltura e lo sviluppo rurale. Tra i maggiori beneficiari dei fondi ritroviamo gli enti locali, con oltre 211 milioni di euro stanziati per investimenti nell’infrastruttura di base, e gli agricoltori, con oltre 171 milioni di euro, per investimenti in aziende agricole, frutticole, cooperative e associazioni di produttori. Anche i trasformatori ed i Gruppi d’Azione Locale (GAL) sono stati destinatari di importanti somme, rispettivamente di 68,5 e 68,8 milioni di euro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *