Mondo Impresa Agricoltura (18.10.2021) – notizie

Misure UE a sostegno del settore vitivinicolo e frutticolo

Il Commissario Europeo per l’Agricoltura ha parlato delle condizioni meteorologiche estreme che sono state particolarmente difficili per i settori vitivinicolo e ortofrutticolo. In tal senso sono state varate misure eccezionali a sostegno dei suddetti settori. Le misure adottate il 6 ottobre prevedono un maggiore sostegno nel settore vitivinicolo per gli strumenti di gestione del rischio e sono state prorogate, fino al 15 ottobre 2022, le misure di flessibilità già in atto. Per il settore ortofrutticolo, il sostegno alle organizzazioni di produttori – solitamente calcolato in base al valore della produzione – sarà compensato in modo che non sia inferiore all’85% del livello di sostegno dell’anno precedente.

Fondi per infrastrutture agricole e forestali

Saranno disponibili fondi europei per quasi 105 milioni di euro attraverso il Programma Nazionale di Sviluppo Rurale (PNDR) 2014-2020 per investimenti nello sviluppo, ammodernamento o adeguamento delle infrastrutture agricole e forestali. Il periodo in cui sarà possibile presentare le candidature ricadrà tra il 28 ottobre e il 27 gennaio 2022. Tutti coloro che sono interessati ad accedere ai fondi europei attraverso questa sottomisura possono consultare i siti web del Ministero dell’agricoltura e dell’Agenzia per il finanziamento degli investimenti rurali.

Esenzioni fiscali su terreni e bestiami

Secondo le ultime linee guida dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione Fiscale, risultano esenzioni al pagamento delle tasse sui terreni e sul bestiame. In particolare non risultano imponibili i redditi realizzati da persone fisiche o membri di associazioni prive di personalità giuridica cui capitale si realizza da prodotti raccolti dalla flora selvatica o prodotti catturati in natura. Inoltre, anche il reddito derivante dallo sfruttamento di pascoli naturali e fienili risulta non imponibile. Per maggiori informazioni, vi rimandiamo alla tabella dell’ANAF con la lista di attività esentate ed i limiti previsti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *