Il pagamento dei dividendi in valuta estera

L’articolo 3, comma 2 e 3 del regolamento BNR n.4/2005 sul regime di cambio, prevede che tutte le transazioni tra i residenti, che non sono soggette ad attività di commercio di beni e servizi, possono essere eseguite liberamente sia nella moneta nazionale (leu) sia in valuta estera, a condizione che esisti un accordo di volontà tra le parti riguardante il pagamento dei dividendi in valuta estera. Tale accordo deve essere previsto nel Verbale AGA sulla ripartizione dei profitti o in un altro documento riguardante tale operazione e legalmente valido.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *