Nuova proposta dalla commissione europea

La proposta della Commissione europea lanciata ai primi di giugno 2018, riguarda l’unificazione degli attuali 14 strumenti di finanziamento attualmente disponibili con il fondo investimenti UE, il che significa migliorare questo piano Junker per il prossimo piano pluriennale 2021-2027 e semplificare le procedure europee in vigore. Secondo l’INACO, gli Stati membri dell’Unione europea potranno canalizzare fino al 5% dei loro fondi di coesione assegnati agli investimenti UE, rafforzando così il bilancio del Fondo. Attraverso tale programma verranno sostenuti i progetti in alcuni settori chiave: infrastrutture sostenibili (energia sostenibile, la gestione dei rifiuti per la tutela dell’ambiente, economia circolare, rafforzare le sinergie tra i trasporti) ricerca, innovazione, PMI (accesso al finanziamento delle piccole e medie imprese) e investimento sociale (finanziamento della formazione, l’istruzione, salute, edilizia sociale e innovazione sociale, integrazione delle persone vulnerabili).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *