L’APIA attira l’attenzione sulla norma 6.2 GAEC

L’Agenzia per i Pagamenti e gli Interventi nell’Agricoltura, ha comunicato che gli imprenditori agricoli che non rispetterano le norme previste dal punto 6.2 del  Codice per la buona condotta agricola e ambientale, concernenti il divieto di bruciare stoppie e residui di lavorazioni,  potrebbero rischiare di perdere o di subire un ridimensionamento del  sussidio che hanno ricevuto. Si noti che il rispetto di tali condizioni è obbligatorio per gli imprenditori  che presentano domanda di sussidio tramite i  pagamenti diretti e gli aiuti nazionali transitori.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *