La Romania vuole pagare le aziende che assumono disoccupati

Secondo il ministro del lavoro Lia Olguta Vasilescu la Romania non sosterrà più le persone che non vogliono lavorare e stimolerà invece le aziende ad assumere disoccupati e beneficiari del welfare. Lo stato pagherà 2.250 RON (500 EUR) al mese alle società che assumono persone disoccupate. In base ad una bozza dell’ordinanza, la sovvenzione sarà concessa per un periodo massimo di cinque anni. Lo stato pagherà anche le aziende che assumono giovani laureati e altre categorie di persone che hanno difficoltà a trovare lavoro, come quelli che provengono da comunità emarginate, persone con disabilità fisiche o persone prossime all’età della pensione. Nel frattempo, secondo un disegno di legge adottato dalla Camera dei Deputati, le persone che rifiutano un lavoro quando le viene offerto perderanno il beneficio di tale diritto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *