Fase di stabilizzazione del mercato immobiliare: prezzi diminuiti dell’1,2% a giugno

L’evoluzione del mercato residenziale nei primi sei mesi di quest’anno conferma le aspettative per un rallentamento degli aumenti dei prezzi. Dopo una diminuzione dell’1,2% a giugno, il prezzo medio richiesto è di 1,200 euro per metro quadro, secondo i dati di real estate.com.
A Bucarest il mese scorso, le richieste dei venditori di appartamenti sono leggermente aumentate, dello 0,4%, da 1,328 a 1,333 euro al metro quadro. Il trend registrato nel primo trimestre è dovuto principalmente alla costruzione di nuovi appartamenti. A Braşov, invece, dopo un incremento del 2,8% nel mese di giugno, da 1048-1077 euro al metro quadro utile, la città è al primo posto tra gli aumenti dei tassi nel primo semestre dell’anno. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, le abitazioni a Braşov sono più costose del 12,7%. A Cluj-Napoca gli appartamenti rimangono i più costosi del paese, con un valore medio di 1.522 euro al metro quadro, alla fine di giugno. Entrambi i segmenti di mercato analizzati hanno subito una moderazione del ritmo degli aumenti. Il prezzo medio richiesto per i vecchi appartamenti è stato di 1.553 euro al metro quadro e quello dei nuovi di 1.492 euro al metro quadro. Constanța ha guadagnato lo 0,8% a giugno (da 1147-1156 euro al metro quadro) e il valore attuale è maggiore del 5,6% rispetto a quello registrato a gennaio mentre Iași è stato registrato un calo del 0,8% nel mese di giugno, da 1015-1007 euro al metro quadro utili. Tutto sommato nel paese risultano abbastanza stazionari i prezzi del mercato immobiliare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *