32%: questo è l’obiettivo delle rinnovabili concordato dalle istituzioni europee

I negoziatori del Parlamento europeo e gli Stati membri hanno deciso di alzare l’obiettivo UE per l’energia da fonti rinnovabili entro il 2030 al 32%, con la possibilità di rivedere l’obiettivo fino al 2023. Questo rappresenta un miglioramento significativo rispetto l’obiettivo di almeno il 27% proposto dalla Commissione europea nel novembre 2016.
La direttiva stabilirà regole sulla progettazione di meccanismi di sostegno per garantire la certezza degli investitori. Agli Stati membri sarà consentito di disporre di aste tecnologiche specifiche e dovrà garantire almeno cinque anni di visibilità del sostegno pubblico, compresi tempi, volumi e budget per le aste. Inoltre include anche una clausola di protezione degli investimenti che ostacola i cambiamenti di politica retroattiva che possono avere un impatto sui progetti di energia rinnovabile esistenti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *