1/3 delle offerte di lavoro in Bulgaria sono per una posizione a salario minimo

Quasi un terzo dei posti vacanti della Bulgaria è per lavori a salario minimo, come riportato da un’analisi condotta dall’Istituto per l’Economia di Mercato dell’Agenzia per l’Occupazione, e a partire dal 9 novembre sono disponibili circa 13mila posti vacanti. A livello regionale, lo stipendio medio va da 515 leva a Yambol a 1049 leva a Smolyan, dove c’è una forte richiesta e necessità di lavoratori di materiali metallici e di saldatori. Lo stipendio medio della capitale Sofia è il secondo più alto del Paese e ammonta a 815 leva.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *